Riduzione dell’impatto ambientale e riutilizzo solidale, i cardini del progetto Going Green

Il recente trasloco degli uffici di NOVOMATIC Italia a Roma da via Amsterdam a via Benedetto Croce è stata una grande opportunità per ripensare gli spazi, gli arredi e le attrezzature degli uffici. Nell’ottica di rivedere gli ambienti progettando spazi dedicati al co-working, aree ricreative e meeting room, il layout del nuovo building si è andato strutturando in una direzione innovativa che ha ben presto messo in evidenza come molti degli arredi e delle attrezzature non avrebbero trovato spazio nella nuova sede.

Di fronte all’alternativa di disfarsi degli eccessi trasportandoli negli appositi centri di raccolta, inclusi mobilia e attrezzatura ancora in ottimo stato, si è preferita la via virtuosa di cercare di dare una nuova vita a questi oggetti, cercando realtà che ne avessero seria necessità.

Grazie allo sforzo congiunto delle strutture Communication & CR e Service Management, avvalendosi di un network di contatti nelle realtà delle onlus, si è arrivati a concludere un importante accordo per la donazione di un gran numero di arredi con diverse piccole realtà della provincia di Roma, e soprattutto con il Provveditorato Regionale Lazio, Abruzzo e Molise – Sezione per la gestione del personale e il trattamento dei detenuti.

Moltissimi arredi in esubero dei vecchi uffici di NOVOMATIC Italia hanno quindi trovato una nuova casa negli istituti penitenziari di Lazio, Abruzzo e Campania: parliamo di oltre cinquanta scrivanie e più di settanta cassettiere.

“Tengo in modo particolare a ringraziare la NOVOMATIC per avere dato la disponibilità al distretto penitenziario da me diretto di avvalersi del prelievo e del riutilizzo di arredi in carico alla società – ha dichiarato in una lettera di ringraziamento il Provveditore Carmelo Cantone -. Non sottacendo la qualità del materiale acquisito gratuitamente, ci fa piacere sottolineare la pronta disponibilità di NOVOMATIC nei nostri confronti. Mi auguro che in futuro si possano realizzare utili progetti tra noi, anche con lo scambio di servizio che l’Amministrazione penitenziaria può offrire con le sue produzioni e con la manodopera dei detenuti”.

Questo piccolo gesto virtuoso per l’ambiente, si inserisce nell’ambito delle iniziative Corporate Responsibility del Gruppo NOVOMATIC, che con il progetto “Going Green” si propone di ridurre le emissioni direttamente legate alle attività di NOVOMATIC in tutto il mondo, grazie a gesti concreti come la riduzione dei consumi o la promozione di iniziative di economia circolare. Gli sforzi logistici necessari alla realizzazione di quest’attività sono stati molteplici, soprattutto per il fatto che nella città di Roma oggi è ancora molto difficile trovare realtà associative abbastanza strutturate da garantire alle società un supporto per questo tipo di attività a fronte di un grande numero come quello degli arredi donati da NOVOMATIC Italia. Diverse onlus hanno potuto, mediante cessione a titolo gratuito, rinnovare o aumentare gli arredi delle loro strutture grazie alla donazione di NOVOMATIC, ma solo grazie al Provveditorato, e alla disponibilità della Polizia Penitenziaria e dei detenuti che si sono occupati personalmente della logistica, si è riusciti a raggiungere l’obiettivo di salvare dal macero la quasi totalità degli arredi da dismettere.

“La donazione degli arredi agli istituti penitenziari è stata per noi una grande opportunità non solo sotto il profilo ambientale, ma anche perché ci ha dato l’occasione di entrare in contatto con una realtà inedita per noi – ha dichiarato Mara Di Lecce, Communication & Marketing Manager di NOVOMATIC Italia -. L’esperienza condivisa con il Provveditorato aiuta NOVOMATIC Italia ad affermarsi come un’azienda che ha realmente a cuore i temi della Responsabilità Sociale d’Impresa, e che mette in atto azioni concrete in ambito di Sostenibilità Ambientale. All’interno del framework delle Corporate Responsibility del Gruppo NOVOMATIC nel mondo sono stati fissati fin dall’inizio cinque pilastri fondamentali che sanciscono le aree tematiche nel cui perimetro indirizzare gli sforzi in materia di CSR. Unitamente al pilastro Responsible Entertainment, che vede la mission di garantire e promuovere il Gioco Responsabile, azione doverosa non solo per NOVOMATIC, ma per tutti gli operatori di gioco, il pilastro denominato Going Green è quello che vede concentrate la maggior parte delle nostre attività di CR, e che fino ad oggi ha dato grandi risultati in materia di sensibilizzazione e coinvolgimento dei dipendenti del Gruppo. Sono temi di stretta attualità, soprattutto in questo momento storico che segue le decisioni del G20. La nostra esperienza ci conferma che spesso basta solo volerlo”.