Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Francesco Corallo, fondatore della Global Starnet, ha presentato nell’aprile scorso un ricorso alla Corte di Giustizia dei Diritti dell’uomo contro l’Olanda per la violazione delle norme che vietano la tortura e tutelano il diritto alla libertà e alla sicurezza. 

Corallo, cittadino olandese, attualmente residente nell’isola di Sint Maarten, nei Caraibi, è detenuto dopo che il 21 novembre 2016, un tribunale italiano ha ordinato l’arresto provvisorio in quanto sospettato di partecipare ad un’associazione criminale transnazionale finalizzata ad appropriazione indebita di denaro, il riciclaggio di denaro e l’ evasione fiscale in Italia. In attesa della richiesta ufficiale di estradizione, il richiedente è stato arrestato il 13 dicembre 2016 e messo in custodia presso la stazione di polizia di Philipsburg.Nei giorni successivi al suo arresto, il ricorrente è stato visitato più volte da un medico che ha rilevato un problema di salute legato ad un intervento subito nel 2015 e che per questo deve essere monitorato regolarmente.

Il 12 gennaio 2017, la richiesta ufficiale di estradizione, datata 30 dicembre 2016, è stata ricevuta dal ministro plenipotenziario di Sint Maarten (Ministro van Sint Maarten di Gevolmachtigd).

Il 19 dicembre 2016 ha presentato una domanda presso la Corte congiunta di Aruba, Curaçao, Sint Maarten e Bonaire, Sint Eustatius e Saba chiedendo la sospensione della sua detenzione. Il Procuratore Generale (Procureur-General) si è opposto a una sospensione della detenzione perché ha considerato il rischio di fuga in quanto Corallo possiede un jet privato. Inoltre, sono state trovate più carte di identità nella sua abitazione.
Il 2 febbraio 2017, Corallo ha presentato la richiesta di scarcerazione. Con riferimento al decreto di estradizione di Aruba, Curaçao e Sint Maarten (Uitleveringsbesluit van Aruba, Curaçao en Sint Maarten), Corallo sostiene di poter essere estradato solo se le autorità italiane hanno fornito una garanzia di restituzione nei Paesi Bassi Una pena detentiva. Oggi Corallo ricorre a Strasburgo sostenendo che la sua situazione sanitaria è “delicata” e che potrebbe essere soggetto a infezioni che potrebbero avere conseguenze importanti sulla sua salute. Per questo motivo l’igiene e l’assistenza sanitaria adeguata sono essenziali, ma è ben noto che l’assistenza medica fornita nei centri di detenzione a Sint Maarten e Curaçao lasciano molto a desiderare. Inoltre Corallo ritene di avere pressanti interessi commerciali che richiedono che la sua detenzione venga sospesa.

Il 12 aprile scorso il Tribunale ha respinto anche la richiesta di trasferimento presso altro carcere dalla Stazione di Polizia dove Corallo è ancora detenuto in una cella con altri detenuti.
Nel ricorso presentato alla Corte di Strasburgo si fa presente che “la cella di polizia in cui è stato trattenuto non è adatta ad  un soggiorno a lungo termine.
Il procuratore generale agente ha sostenuto che la richiesta presentata da Corallo nei mesi scorsi vada negata. Secondo lui era presto per dire che le autorità italiane non avrebbero fornito le necessarie garanzie.

Alla luce della relazione della Commissione Europea per la prevenzione della tortura e dei trattamenti e delle punizioni inumane e degradanti del 25 agosto 2015 nel suo ricorso Corallo chiede alla Corte dei Diritti Umani se la detenzione presso la stazione di polizia di Philipsburg sia da considerarsi inumana e rappresenti una violazione dell’articolo 3 della Convenzione.

Si chiede ancora se le condizioni della detenzione , in particolare lo spazio personale a sua disposizione nelle cella in cui soggiorna, nonché le condizioni sanitarie , costituiscano un trattamento inumano o degradante. Inoltre, il governo è invitato a specificare quanti metri quadrati di spazio abitativo gli ha messo a disposizione durante la sua detenzione e quali sono le condizioni sanitarie delle celle . Quindi se le  circostanze e le modalità del trattamento da parte delle autorità carcerarie costituiscano un trattamento inumano o degradante.

 

 

Commenta su Facebook