L’autorità interna di Amburgo ha emesso provvedimenti inibitori nei confronti dei fornitori di scommesse sportive e giochi d’azzardo online. Si tratta di scommesse live e dell’offerta di casinò online.

L’autorità interna di Amburgo, per conto di altri sei stati federali, ha avviato un procedimento contro vari fornitori di scommesse sportive e ha chiesto loro di rimuovere le scommesse live dal loro programma.Tra questi operatori figurerebbe anche bwin. La società fa affidamento sul diritto dell’UE.

Un media nazionale nel riposrtare la notizia riferisce che l’autorità di Amburgo ha anche emesso provvedimenti inibitori contro altri fornitori di scommesse, tra cui Tipico. In questo caso viene contestata l’offerta di casinò online. I fornitori hanno anche intrapreso un’azione legale contro questa decisione. Tipico si basa su sentenze della Corte di giustizia europea. In una dichiarazione afferma che: “Il divieto di giochi da casinò online in Germania viola il diritto dell’UE. È quindi inapplicabile a Tipico”.

Nel frattempo, secondo la stessa fonte, almeno tre fornitori di servizi di pagamento hanno smesso di lavorare con i fornitori di scommesse sportive. Le compagnie avrebbero risposto a una richiesta del Ministero degli interni della Bassa Sassonia.

Il Terzo trattato di  Stato sul gioco è in vigore dal gennaio 2020. Non solo prevede restrizioni sulle scommesse live, ma anche una nuova procedura di approvazione per i fornitori di scommesse sportive. Per ottenere una licenza dall’autorità competente, il consiglio regionale di Darmstadt, i fornitori devono rinunciare alla loro offerta di casinò online non ancora approvata.