Fondi dalle imposte sulle scommesse e nuove tasse sulle merendine per finanziare le scuole

«Da quasi un anno mi spendo personalmente per un finanziamento aggiuntivo al comparto ricerca e università pubblica del nostro Paese (incluse le accademie ed i conservatori), parlando con tutti i rappresentanti politici più importanti di questo governo, oltre che con le parti sociali, universitarie e studentesche». E’ quanto dichiarava tre mesi fa Lorenzo Fioramonti, già viceministro 5Stelle all’Istruzione e da ieri ministro dello stesso dicastero.

«Il “miliardo” in più, di cui si parla oggi in una mia intervista è solo una parte del rilancio di cui avrebbe bisogno questo settore, ma è fondamentale per portare avanti gli altri interventi normativi di semplificazione e meritocrazia. Un miliardo che non verrà ricavato da tasse orizzontali, bensì da piccole misure mirate destinate a operare in vista del benessere stesso del cittadino e dell’ambiente in cui vive».

Le misure mirate a cui fa riferimento Fioramonti sono una maggiore tassazione su i voli aerei, l’alcool, bevande zuccherate, scommesse, fumo.