La Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Vercelli si dà da fare con numerosi controlli nei campi di competenza. In particolare negli ultimi giorni ha effettuato interventi importanti nel contrasto alle irregolarità delle slot autorizzate. Lo scorso 3 luglio ha trovato, in un esercizio pubblico del capoluogo, regolarmente munito di licenza, un terminale destinato al gioco che non era conforme alle disposizioni della normativa vigente. Per la gravità delle irregolarità riscontrate la Squadra Amministrativa della Questura ha comminato sanzioni pecuniarie per un totale di 37.000 €.

Lo scorso 15 luglio, lo stesso Ufficio, a seguito dei controlli compiuti nei mesi scorsi, e delle conseguenti comunicazioni indirizzate all’Agenzia dei Monopoli, deputata alla vigilanza in materia di giochi, ha notificato due provvedimenti, della stessa Agenzia, di chiusura temporanea per un totale di 25 giorni nonché un’ingiunzione di pagamento della sanzione di 15.000 € all’esercente di una sala giochi di Vercelli che, in più occasioni, aveva consentito l’accesso e l’uso delle apparecchiature a minori.