Al Cottolengo di Torino per inaugurare un nuovissimo campo di calcio a 8 A Taranto per offrire attività sportive nella zona dell’Ilva
Importanti novità anche nelle sedi di Napoli, Roma e Milano già coinvolte nel progetto

 

Il CONI e Lottomatica, grazie al contributo del Il Gioco del Lotto, rinnovano l’impegno per “Vincere da grandi”, il progetto sportivo, culturale e sociale dedicato ai ragazzi, alle famiglie e alle comunità che vivono in aree disagiate del Paese e a rischio criminalità.

“Vincere da grandi” arriva oggi a Torino nel quartiere di Porta Palazzo, regalando alla comunità del Distretto sociale di via San Pietro in Vincoli un moderno campo di calcio a 8 sul quale l’A.S.D. Giuco ’97 organizzerà attività e tornei, sia in orario scolastico che pomeridiano, per i 200 ragazzi iscritti alle diverse attività quali calcio, basket, rugby, pallavolo e danza.

In questo modo il “Campo” intende porsi non solo come impianto sportivo a disposizione dei giovani, bensì come vero e proprio luogo d’incontro e aggregazione per l’intera comunità del quartiere. Grazie all’inaugurazione di oggi, inoltre, l’Associazione Giuco ‘97 potrà proseguire e rafforzare la propria attività quotidiana incentrata sui giovani con disabilità, oltre che sulle fasce più deboli che non sempre possono permettersi di sostenere i costi legati alla pratica di una disciplina sportiva.

Oltre alla tappa di Torino presentata oggi, anche Taranto è da poco entrata a far parte della famiglia “Vincere da grandi”, con un intervento specifico nel quartiere Paolo VI nella zona dell’Ilva. Grazie all’A.S.D. Pallavolo FIDAS Taranto, infatti, 100 ragazzi di età compresa tra i 5 e i 14 anni, appartenenti a famiglie in difficoltà, partecipano al progetto potendo usufruire, nello specifico, di: 6 mesi di corsi sportivi gratuiti, un kit di abbigliamento e la partecipazione ad un evento sportivo.

Il progetto “Vincere da grandi”, partito nel 2015, ha coinvolto fino ad oggi più di 1.000 giovani facendo tappa a Napoli (Scampia) con Giovanni Maddaloni, Presidente e Maestro dell’A.S.D. Star Judo Club; a Palermo (Zen) con Rachid Berradi, tra i migliori mezzofondisti italiani di sempre, atleta olimpico che ha partecipato a Sydney 2000; a Roma (Corviale) con la S.S.D. Calciosociale, a Milano (Quarto Oggiaro) con l’A.S.D. Futura e a Rosarno (Reggio Calabria) con l’ASD Koa Bosco.

Vincere da grandi” ha permesso così di incrementare i centri e le attività sportive offerte sui territori coinvolti nell’iniziativa. Uno degli elementi distintivi del progetto riguarda le strutture e i contesti educativi in cui si svolge, rappresentati da centri d’eccellenza dove l’offerta sportiva è multidisciplinare e seguita da tecnici federali e/o ex atleti, che accompagnano i ragazzi nella loro crescita, dentro e fuori dal campo.

Inoltre tra le grandi novità di quest’anno, oltre alle due nuove sedi di Torino e Taranto, si segnalano: i corsi sportivi gratuiti dedicati alle mamme dei ragazzi iscritti nelle sedi già avviate di Napoli (Scampia) e Roma (Corviale) e un percorso di tutoraggio e formazione, realizzato con il sostegno della Fondazione Laureus Sport For Goods Italia, nelle sedi di Milano (Quarto Oggiaro) e Roma (Corviale), che consentirà
anche di valutare l’impatto specifico che lo sport può avere nell’acquisizione e nel rafforzamento dei valori e del modello educativo dei minori che vivono in questi contesti.

CONI e Lottomatica intendono così rafforzare la missione che si sono dati con “Vincere da grandi”, un progetto che vuole puntare prima di tutto sullo sviluppo sociale e la crescita culturale dell’intera comunità.
Commenta su Facebook