I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM), nell’ambito delle azioni di contrasto al gioco illegale, hanno effettuato, in collaborazione con i militari dell’Arma dei Carabinieri, una verifica ispettiva presso un centro scommesse, della provincia catanese, risultato totalmente abusivo poiché privo di licenza, in violazione dell’art. 88 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (T.U.L.P.S.)., all’interno del quale sono stati rinvenuti 4 totem, collegati alla rete internet, che consentivano l’effettuazione di giochi tipo slot machine, 2 computer collegati a un soggetto non accreditato quale concessionario autorizzato, nonché tutto l’occorrente per l’esercizio del gioco d’azzardo (tavoli, gettoni segnapunti, carte da poker e baccarà).

Oltre al sequestro delle apparecchiature, al titolare dell’esercizio, denunciato per esercizio abusivo delle attività di gioco, sono state contestate sanzioni amministrative per un importo di 60.000 euro.