slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il consiglio comunale di Castiglione della Pescaia (GR) ha affrontato il tema del gioco d’azzardo con un ordine del giorno riguardante il regolamento per l’esercizio del gioco lecito. Il consigliere Massimiliano Palmieri (Fi) non ha partecipato alla votazione, dichiarandosi completamente contrario a ogni forma di gioco d’azzardo, anche quello legale, regolato dalla legge regionale numero 4 del 23 gennaio 2018.

“Il comune – dice Palmieri – ha portato il regolamento all’attenzione del consiglio comunale per l’approvazione, date le modifiche che ha inserito il comune stesso. Tale oggetto deve stare a distanza di scuole, parchi giochi, compra oro, bancomat, luoghi di culto. Personalmente non ha partecipato alla votazione uscendo dall’aula, dichiarando che sono contrario a qualsiasi forma di gioco d’azzardo ove il denaro è padrone. Negli anni, abbiamo notato quanta dipendenza creino certi tipi di gioco dove gira tanto denaro, portando alla disfatta di intere famiglie”.

“Credo fermamente che non dovremmo lasciare ai figli traccia di questa cosa – prosegue il consigliere –. Detto questo vorrei che tramite il passo burocratico di Comuni, Province, Regioni e Stato, si prenda in considerazione il problema in oggetto, il gioco non deve essere un mezzo per far cassa, io lo riporterei come era fino agli anni ’90: certe macchine potevano essere utilizzate solo nei casinò, dove esistevano regole persino sul modo di vestirsi”.

“Comunque il comune ha portato al voto il nuovo regolamento con le varie modifiche – conclude Palmieri – approvato dalla maggioranza, una norma che loro devono rendere obbligatoria”.

Commenta su Facebook