Presentato al pubblico nella giornata di oggi, lunedì 24 agosto, il restyling della sede di Ca’ Noghera del Casinò Venezia, interessata dai lavori di ampliamento che hanno portato alla realizzazione di una struttura di circa 1400 mq.

Il ‘nuovo’ casinò si presenta sui tre livelli, con un piano terra di 800 mq (di cui 500 dedicati al gioco), un piano ammezzato di oltre 200 mq con annessi bar e aree per la ristorazione e una terrazza polifunzionale di 400 mq destinata anche ad ospitare eventi. Con questi interventi la superficie della sede di Terraferma del Casinò arriva a 6mila mq, esclusi i vani tecnici e le zone di servizio.

La struttura ha richiesto 284 giorni di lavori,  il coinvolgimento di 50 ditte e 300 persone impiegate per un totale di 30.000 ore di lavoro.

L’intervento è costato 4.300.000 €. 

Il cantiere, avviato ad agosto 2019, ha subito circa due mesi di stop forzato tra marzo e maggio 2020 a causa del blocco delle attività per il contrasto al contagio da Covid-19. I lavori sono ripresi il 4 maggio scorso e sono stati consegnati a fine luglio.

“Cinque anni fa abbiamo preso in mano i conti del Casinò che erano disastrati e avrebbero portato al fallimento” ha detto il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro nel corso dell’inaugurazione della struttura. “Una battaglia per non perdere nessun posto di lavoro e riportare la società in utile. Una promessa mantenuta grazie a un grande lavoro di squadra”.
La struttura completamente risistemata e rispondente alle più moderne caratteristiche delle Case da Gioco a livello internazionale e alle normative anti Covid-19 sarà aperta “no-stop”, 24 ore su 24 il 28-29-30 agosto con iniziative di promozione e intrattenimento.