La Polizia di Stato ha segnalato alla Procura dei minorenni di Bologna un giovane forlivese con l’accusa di “sostituzione di persona” per aver utilizzato il green pass di un’altra persona per accedere in una sala scommesse di Forlì. Il ragazzo, nell’occasione, ha commesso una duplice infrazione. In primo luogo, ha tratto in inganno la titolare, che non gli avrebbe permesso l’ingresso in quanto riservato ai maggiorenni.

Inoltre, nell’esibire il green pass di un altro soggetto, ha commesso il reato per il quale è stato denunciato. L’accertamento dei fatti, che risalgono a un paio di settimane fa, è avvenuto nel corso delle attività di verifica svolte dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, che hanno provveduto all’identificazione del ragazzo e al successivo affidamento ai genitori.

Articolo precedenteLioni (AV): in sala giochi senza green pass, nei guai 4 clienti
Articolo successivoSorpresi tre clienti senza green pass in sala scommesse a Torino: tutti multati insieme al titolare, attività chiusa per 5 giorni