La Gambling Commission ha sospeso un operatore per non aver integrato il sistema di autoesclusione del gioco d’azzardo più sicuro GAMSTOP.

L’autoesclusione GAMSTOP viene utilizzata dai consumatori che potrebbero avere un problema con il gioco d’azzardo e vogliono aiuto per smettere. Nel 2020 la Commissione ha reso obbligatorio per tutte le imprese di gioco d’azzardo online partecipare a questo sistema e rifiutare l’accesso ai giochi ai consumatori che si sono registrati.

Ad oggi LEBOM Limited, operante da lebom.app, è stata immediatamente sospesa dall’attività fino a quando la Commissione non avrà accertato che l’operatore ha pienamente integrato GAMSTOP. La Commissione ha inoltre avviato una revisione della licenza LEBOM ai sensi della sezione 116 del Gambling Act 2005.

Kay Roberts, direttore esecutivo delle operazioni, ha dichiarato: “GAMSTOP fornisce un servizio cruciale per le persone che sentono di subire danni al gioco d’azzardo. È semplicemente inaccettabile che qualsiasi operatore online non riesca a integrarsi con il sistema“.

La Commissione ha chiarito a LEBOM Limited che, nel corso della sospensione, dovrebbe concentrarsi sul trattamento equo dei consumatori e tenerli costantemente informati di eventuali sviluppi che li riguardano.

La sospensione non impedisce all’operatore di consentire ai consumatori di accedere ai conti e prelevare fondi.

I consumatori possono contattare LEBOM (numero di licenza operativa 057417-R-333051-002) accedendo con l’app dell’operatore.

Articolo precedenteSlot. ADM segnala al Mef criticità norme Regione Lazio su contrasto gioco d’azzardo
Articolo successivoScommesse ippica, a Montegiorgio il Gran Premio San Paolo: Colibrè Jet favorito a 3,25 su BetFlag