Due aziende di gioco d’azzardo online pagheranno un totale di £ 675.000 in accordi normativi dopo che le indagini della Gambling Commission hanno rivelato mancanze per la responsabilità sociale e inadempienze alle regole contro il riciclaggio di denaro.

Jumpman Gaming Limited, che gestisce 243 siti Web, pagherà £ 500.000 e Progress Play Limited, che gestisce 201 siti Web, pagherà £ 175.718 alla Strategia nazionale per ridurre i danni del gioco.

Leanne Oxley, direttrice per l’applicazione e l’intelligence della Gambling Commission, ha dichiarato: “Sanzioneremo sempre gli operatori che non rispettano i loro obblighi di mantenere il gioco d’azzardo sicuro e libero dalla criminalità.

Incoraggiamo gli altri operatori a considerare attentamente le carenze individuate in questi casi e a considerare quali miglioramenti possono apportare alle proprie attività“.

Articolo precedenteScommesse e giochi online: Cirsa International acquisisce il 100% di Eplay 24
Articolo successivoMessina, M5S: “In questi anni i nostri consiglieri si sono battuti per attuazione Regolamento antimafia e misure di contrasto a corruzione e gioco d’azzardo”