E’ stato presentato oggi, presso il Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica, il cortometraggio “Metamorfosi: un canto del mare” basato sul Progetto Metamorfosi, realizzato dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, dall’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli e dalla Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti che, per l’alto valore sociale e di legalità di cui è portatore, è stato insignito della Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana in occasione della Mostra Internazionale del Festival del Cinema di Venezia.

Il cortometraggio del Progetto, a testimonianza di una forte sinergia tra lo Stato (i.e. il Primo Settore) e il Terzo Settore, documenta le attività che hanno consentito il riutilizzo e la trasformazione del legno dei relitti del mare – utilizzati dalle persone migranti, abbandonati sulle coste italiane e delle isole del canale di Sicilia e recuperati da ADM – in strumenti musicali ad arco, che costituiranno l’“Orchestra del Mare”, realizzati dai detenuti artigiani del Laboratorio di liuteria della Casa Circondariale di Milano-Opera.

L’arte trasforma la spazzatura in bellezza come forma di comunicazione con il pubblico”, ha detto il maestro liutaio Enrico Allorto che ha coordinato l’iniziativa. La trasformazione .del legno dei barconi provenienti da Lampedusa in oggetti di speranza è stata affidata alle persone detenute della Casa di Reclusione Milano – Opera.

L’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli ha tra le sue funzioni anche il compito di rimuovere e smaltire le imbarcazioni usate dai migranti, abbandonate e affondate sulle coste e spiagge d’Italia e comunque entro le 12 miglia marittime. Contribuire al progetto “Metamorfosi” costituisce per ADM motivo di grande orgoglio e testimonianza di come l’azione sinergica delle istituzioni dello Stato possa costituire sempre un valore aggiunto, particolarmente quando supportano iniziative di sensibilizzazione e solidarietà” ha detto Marcello Minenna (Direttore generale ADM).

Articolo precedenteGioco d’azzardo. L’Autorité Nationale des Jeux (ANJ) implementa lo strumento di autovalutazione dei giocatori
Articolo successivoGratta e Vinci regala 10mila euro a Santa Maria Capua Vetere (CE)