(Jamma) – “Lavoreremo nei prossimi 9 anni in continuità con il passato, investendo nell’innovazione tecnologica. Grazie alla spinta del regolatore siamo riusciti a preservare il valore di una concessione storica, rispetto a un gioco che ha 500 anni”. Così Fabio…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteGioco d’azzardo nei locali pubblici, Confcommercio Udine promuove seminario su normativa e salute pubblica
Articolo successivoIori (CoNaGGA): “Dal 2000 sono 4.638 i giocatori patologici accolti nei gruppi settimanali”