“Calcio scommesse? No, si parla di scommesse. Non c’è alterazione di risultato, si vuole parlare di calcioscommesse perché è ad effetto? Cominciamo a dire le cose come stanno.”

Così Gabriele Gravina, presidente della Figc, al termine della Giunta Coni, a proposito del caso scommesse. “Tra la Procura Federale e Sandro Tonali è già stato raggiunto l’accordo, che è avvenuto prima del deferimento, quindi deve essere avallato dal sottoscritto, cosa che ho già fatto. Previsto un patteggiamento per 18 mesi di cui 8 mesi di attività di recupero, alcune riguarda l’attività terapeutica e almeno 16 incontri in presenza come testimonianza. Le regole prevedono un certo numero di anni di sanzione, è previsto il patteggiamento, sono previste le attenuanti, i ragazzi hanno collaborato fino all’inverosimile, quindi noi continuiamo a rispettare delle regole che ci siamo prefissati”, ha concluso.

Articolo precedenteSiracusa, provvedimento di chiusura per un Internet Point destinato al gioco d’azzardo online
Articolo successivoLotterie, Francia: lanciato il Gratta e Vinci che finanzia progetti a tutela della biodiversità