Era a bordo di uno yacht ormeggiato al porto sul molo rosso all’isola del Giglio, quando Fabio Cairoli, ceo Igt Global Lottery, ha avuto un malore. 

Subito è scattata la corsa per i soccorsi: l’uomo, milanese classe 1965, è stato portato al posto sanitario dell’Isola del Giglio dove sono state messe in atto le pratiche di rianimazione. 

Nonostante tutti i tentativi l’uomo è deceduto ed è stato portato all’obitorio di Grosseto. Le cause della morte dovrebbero essere naturali, ma il pubblico ministero ha disposto l’autopsia. 

Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Fabio Cairoli è entrato nel gruppo IGT nel 2012 con l’incarico di Direttore Divisione Business e successivamente di Direttore Generale, fino alla carica di CEO di Global Lottery, la divisione che gestisce tutte le lotterie di IGT nel mondo. Dal 2014 è membro del Comitato Esecutivo della World Lotteries Association e dal 2015 del Comitato Esecutivo delle European Lotteries. Lo riferisceil Tirreno.it.

Cairoli vantava 25 anni di esperienza a livello nazionale e internazionale in aziende multinazionali leader nel settore dei beni di consumo, come Bialetti (Direttore Generale di Gruppo e membro del Consiglio di Amministrazione), Star Alimentare S.p.A. (Direttore Generale), Julius Meinl Italia S.p.A. (Amministratore Delegato), Motorola Mobile Devices Italy (Direttore Commerciale) e Kraft Foods (Direttore Marketing).