“L’appuntamento a Spinaceto nel Comune di Roma di ieri, dove insieme alle istituzioni locali e ‘Donne for Peace’ abbiamo sostenuto una meravigliosa festa per i bambini ucraini, rappresenta lo spirito del Comitato Donne in Gioco: stare dalla parte di chi è vittima di tutte le ingiustizie. Ingiustizie che possono riguardare le donne nel lavoro, ingiustizie – come in questo caso – verso in bambini. Perchè una guerra non è e non sarà mai giusta”.

E’ quanto dichiara in una nota Tonia Campanella, portavoce del Comitato ‘Donne in Gioco’ per il rispetto e il sostegno alle donne nel settore del Gioco Pubblico.

“Donare 200 uova di Pasqua ai bambini ospiti del quartiere romano – continua la nota – è stato per noi un piccolo gesto ma di un enorme significato emotivo. Vedere i sorrisi, le lacrime di gioia, la serenità negli occhi dei bimbi ucraini è stato straordinario. Sapere che tutti loro per un pomeriggio hanno tenuto lontano i fantasmi della guerra è un piccolo segnale di normalità importantissimo.

Per questo voglio ringraziare a nome del Comitato l’assessora municipale Luisa Laurelli e la Presidente del Municipio Titti Di Salvo per l’opportunità che ci hanno dato. Per noi, appuntamenti come questo sono solo l’inizio di un’attività solidaristica che vogliamo continuare a far crescere insieme ad associazioni come Donne for Peace e, soprattutto, a tutte le Istituzioni”.