L’ente per gli standard, il Betting and Gaming Council, ha accolto con favore la notizia che Facebook introdurrà un disinserimento per la stragrande maggioranza degli annunci di scommesse sulla loro piattaforma

Significa che gli utenti di Facebook che non vogliono più visualizzare tali annunci potranno smettere di farlo. Il BGC ha lavorato a stretto contatto con Facebook nell’ultimo anno e spera di trovare ancora più nuovi strumenti in futuro per coloro che vogliono vedere meno annunci di scommesse. La mossa si aggiunge al “Codice di settore aggiornato per la pubblicità socialmente responsabile”, pubblicato lo scorso anno. In base al codice, i membri di BGC devono garantire che tutti gli annunci sui social media debbano essere indirizzati a consumatori di età pari o superiore a 25 anni, a meno che il sito web non dimostri che possono essere indirizzati con precisione ai maggiori di 18 anni. A ulteriore dimostrazione dell’impegno dell’industria regolamentata nell’innalzare gli standard, almeno il 20% dei loro annunci TV e radio sono messaggi di gioco più sicuri.

L’amministratore delegato di BGC Michael Dugher (nella foto) ha dichiarato: “Questa è un’ulteriore prova del nostro impegno nell’innalzare gli standard nel settore regolamentato. Accolgo con favore questa mossa di Facebook e esorto tutti i social media e le piattaforme di ricerca a fornire la possibilità agli utenti di rinunciare alla visualizzazione degli annunci di scommesse. L’industria delle scommesse e dei giochi regolamentati è determinata a promuovere il gioco d’azzardo più sicuro, a differenza del mercato nero online non sicuro e in crescita, che non ha nessuna delle garanzie che sono comuni tra i membri di BGC”.