sapar-logo
sapar-logo
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Una scelta di buon senso, che finalmente apre la possibilità di un confronto serio, scevro da pregiudizi e lontano da approcci ideologici che nulla hanno a che fare con la tutela dei giocatori e la necessità di un riordino dell’offerta di gioco, in Liguria e nell’intero Paese”.

E’ quanto afferma Raffaele Curcio, Presidente SAPAR – l’Associazione Nazionale Servizi Apparecchi per le Pubbliche Attrazioni Ricreative che rappresenta in Italia circa 1.700 imprese, con un indotto di circa 200.000 lavoratori – commentando il via libera da parte del Consiglio Regionale della Liguria alla proroga di un anno dell’entrata in vigore della legge regionale sul gioco.

“Ringraziamo il presidente Toti e l’assessore Rixi per l’equilibrio e il senso di responsabilità con il quale è stato finora affrontato questo argomento così complesso. L’entrata in vigore della legge regionale avrebbe avuto conseguenze pesanti per aziende e lavoratori del settore, con effetti estremamente negativi in termini occupazionali. Senza dimenticare il colpo che sarebbe stato inflitto al gioco legale, a tutto vantaggio dell’offerta illegale. “Adesso – conclude Curcio – è il momento di aprire un tavolo di confronto serio. Sapar è disponibile a dare il proprio contributo, per raggiungere un equilibrio virtuoso tra la tutela sociale, il contrasto al gioco patologico e la difesa dei posti di lavoro e delle attività aziendali e commerciali della regione”.

Commenta su Facebook