In attesa di vedere quale sarà l’atteggiamento del nuovo esecutivo appena insediatosi, l’associazione nazionale dei costruttori si schiera con i lavoratori scesi in piazza oggi a Bologna in segno di protesta contro la legge regionale.

“Quanto sta accadendo a livello locale – afferma Gennaro Parlati, Direttore Generale di ACMI -, è lo specchio del nulla prodotto negli ultimi mesi a livello centrale. La nostra associazione chiede da tempo, insistentemente, un confronto finalizzato a definire con chiarezza il futuro di un comparto divenuto negli anni, in termini di tutela del consumatore e occupazionali, di fondamentale importanza”.