nevola
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “I continui e incessanti attacchi del Codacons contro le istituzioni italiane e le imprese del settore del gioco lecito sono inaccettabili, oltre che verbalmente violenti. Continuando con questa linea aggressiva il Codacons non fa altro che attaccare chi si occupa di un’attività imprenditoriale lecita ed importante in termini erariali e occupazionali nel nostro Paese, oltre che le istituzioni democratiche e gli organi costituzionali deputati a difendere la legalità e la libertà di mercato che dice di voler denunciare, non si sa bene per quale ragione.

Abbiamo letto con disappunto l’attacco contro Amministrazioni comunali, questure e imprese, sono gravissime le parole usate. Non solo l’Associazione non difende i consumatori, ma non comprende che criminalizzando il gioco lecito non fa altro che legittimare indirettamente l’offerta illegale, quella che da maggiore forza alla criminalità organizzata, è infatti grazie al proibizionismo che i giocatori patologici in Italia aumentano ogni anno andando a servirsi dell’offerta di gioco irregolare priva di freni e controlli. Bisogna invece tutti insieme lavorare per una maggior informazione, prevenzione e cura contro il gioco patologico in tutto il Paese senza scelte ideologiche quanto pericolose per economia e cittadini”.

Così il presidente dell’Associazione La Sentinella, Dott. Luigi Nevola, pioniere nella lotta contro i “totem” e il gioco illegale in Italia.

Commenta su Facebook