palese agcai

“Le Videolottery sono apparecchi che anche se legali, non rispettano i dettami della legge che parla di apparecchi di abilità, intrattenimento e divertimento con piccola vincita in denaro. Come evidenziato anche dall’ingegnere Gatti, sono apparecchi con vincita massima di 500mila euro, con puntata dieci euro e con un tempo partita rapidissimo, veri giochi di azzardo, più pericolosi di quelli esistenti nei più grandi casinò di tutto il mondo”. Così in una nota Agcai.

“Vanno messi al bando quanto prima. Un governo degno di questo nome, non deve e non può nascondere il fatto che la rovina di migliaia di giocatori e delle loro famiglie, sono le tantissime sale Vlt presenti sul nostro territorio. Siamo il solo paese europeo con 57.000 videolottery, un numero impressionante che ha una raccolta di gioco pari a 400.000mila slot da bar (rapporto 1/7). Ciò vuol dire che una sala vlt con 20 videolottery equivale ad una sala con 140 slot da bar. La trasmissione Presa Diretta è stata una trasmissione coraggiosa che oltre a evidenziare la pericolosità delle sale Vlt, ha puntato il dito anche su gratta e vinci e gioco online, denunciando criticità spesso taciute dai media e dalla politica. I nostri complimenti a tutta la redazione” conclude Agcai.