Le piattaforme per il gaming non possono essere omologate e quindi le attività di gioco vanno bloccate, a patto di non voler rischiare sanzioni pesantissime.

I titolari della Lan di Bergamo sottoposta a sequestro spiegano, con dovizia di particolari, l’accaduto.

Articolo precedenteEsports, Avv. Giacobbe: “Tema molto complesso che meriterebbe un intervento normativo urgente”
Articolo successivoPostazioni Esports, i chiarimenti di ADM: “Ecco perchè sono state sequestrate”