Funzionari ADM dell’Ufficio dei Monopoli per la Lombardia – Sede di Milano, nell’ambito delle attività volte al contrasto del gioco illegale, hanno sequestrato alcuni apparecchi da intrattenimento nel territorio del capoluogo di Regione. All’interno di uno dei pubblici esercizi controllati erano collocati, a disposizione dei clienti e perfettamente funzionanti, tre apparecchi da intrattenimento non conformi e non collegati alla rete del gioco legale.

I Funzionari ADM hanno sottoposto a sequestro tutti gli apparecchi, applicando al titolare la sanzione pecuniaria da 5.000 euro a 50.000 euro per ciascun apparecchio, ai sensi dell’art. 110, c. 9 lett. f-quater del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, oltre alla chiusura dell’esercizio da 30 a 60 giorni. La medesima sanzione si applica al proprietario degli apparecchi sequestrati.

Questa attività rientra nel quadro generale delle azioni strategiche di ADM a tutela degli utenti e a contrasto della criminalità nel settore giochi.

Articolo precedenteGiochi, Sapar: “Regole chiare e valide per tutti i territori, ecco la strada per un settore più sicuro”
Articolo successivoMancato rispetto limiti orari slot, sanzionata sala da gioco a Roma