Print Friendly, PDF & Email

La vincita è di quelle che concorrono a cambiare una vita: 250.950 franchi. Tanto era l’ammontare del jackpot di una slot Cherry 5000 che ieri un comasco di 67 anni si è assicurato alle 18.29, dopo avere messo piede nel Casinò di Campione d’Italia due ore e mezza prima. Il giocatore ha accettato di festeggiare soltanto con una birra: habitué della casa da gioco campionese (ma lo è anche delle vincite dato che nel passato periodo natalizio aveva già segnato al proprio attivo 180 mia euro) ha conservato l’aplomb professionale che lo caratterizza. Ma l’intera sala, ammirata, si è fermata mentre è passato un tantino in second’ordine il giovane giocatore kosovaro 38 anni, ma residente in Svizzera, che ancora ieri su una slot Cherry 2000 ha vinto 40.100 franchi. Bisogna però notare che la vincita è giunta al secondo ingresso del giocatore, tra 2017 e 2018, al Casinò campionese dove basta anche mettere piede una sola volta per vincere 20.200 franchi, come dimostrato mercoledì scorso da un sessantenne italiano che vive in Canton Ticino. Ma a Campione d’Italia tornerà certamente come ha fatto a più riprese un altro giocatore italiano, del Milanese, non ancora quarantenne, la cui assiduità è stata risarcita, sempre ieri, dalla slot che gli ha “pagato” 52.506 franchi. La fortuna non bacia a Campione?

Commenta su Facebook