I funzionari Adm Campania SOT di Salerno, nel corso di ordinaria attività di verifica presso un esercizio commerciale del proprio territorio di pertinenza, tesa a verificare il possesso delle previste licenze e autorizzazioni, nonché la conformità dei videogiochi e altri apparecchi da intrattenimento alla vigente normativa prevista dal TULPS, hanno sequestrato apparecchi da intrattenimento irregolari.

La ricognizione effettuata all’interno dei locali ha consentito, infatti, di rilevare la presenza di apparecchi elettronici da intrattenimento non connessi alla rete telematica e non rispondenti alle prescrizioni indicate nell’art. 110, commi 6 e 7 del TULPS. Gli stessi, al momento dell’accesso, sono risultati collegati alla rete elettrica, a disposizione del pubblico e funzionanti e riportavano schermate di gioco difformi rispetto a quelle presenti sulla scheda esplicativa dell’apparecchio. I funzionari hanno proceduto al sequestro amministrativo degli apparecchi nonché all’irrogazione di sanzione per un importo pari a 10.000 euro.