“Il Ministero dell’Economia e delle Finanze è intervenuto alla fine dell’anno 2019 e con Decreto Ministeriale 24 dicembre 2019 pubblicato in G.U. n. 305 del 31 dicembre 2019 ed ha modificato il Decreto Ministeriale 10 maggio 2019, in merito a specifici esoneri dagli obblighi di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi”. Lo riferisce Sapar.

Advertisement

“Il D.M. 24 dicembre 2019 oltre ad individuare un’altra categoria beneficiaria dell’esclusione, inserendo la lett. b-bis (servizio gestione lampade votive nei cimiteri), eliminando la locuzione “fino al 31 dicembre 2019” ha fatto salvo l’esonero, a suo tempo previsto D.M. 10 maggio 2019, dall’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri; conseguentemente in attesa di prossime disposizioni l’invio telematico dei corrispettivi dall’1 gennaio 2020 non è obbligatorio bensì facoltativo”.