(Jamma) – Il volontariato entra a far parte del percorso formativo degli studenti italiani. Ad annunciarlo, questa mattina, il sottosegretario al Welfare, Luigi Bobba, e il suo corrispettivo all’Istruzione Gabriele Toccafondi durante una conferenza stampa tenutasi al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per presentare i 20 progetti vincitori del bando “Laboratori di cittadinanza democratica condivisa e partecipata: educazione al volontariato sociale e alla legalità corresponsabile”.

Presentato nella primavera di quest’anno, il bando ha raccolto circa 600 candidature. Tuttavia, le risorse stanziate, poco più di 470 mila euro, hanno permesso soltanto a 20 istituti scolastici di poter avviare i vari progetti.

Tanti i temi che verranno affrontati nei diversi istituti scolastici. “Quelli maggiormente richiesti riguardano il contrasto alle dipendenze, dalle droghe, all’alcol, fino alla ludopatia – ha aggiunto Toccafondi -, ma anche il contrasto al bullismo  e cyberbullismo e infine il tema della legalità. Queste le richieste dei ragazzi, segno che conoscono bene il momento non semplice che stanno vivendo”.

Commenta su Facebook