(Jamma)  Il 95% degli adolescenti intervistati sa cosa sia un gioco d’azzardo (anche se meno del 10% lo collega al termine ludopatia); oltre il 90% è consapevole che il gioco d’azzardo può creare dipendenza e che il fenomeno più interessare sia gli adulti che i giovani. Inoltre, il 70% ritiene che a questo tipo di dipendenza possano associarsene altre (droga, alcol…) ed il 66% pensa che con campagne di educazione verso tutta la popolazione potrebbe essere possibile fare prevenzione. E’ quanto merge da una indagine SIMA-Laboratorio Adolescenza sulla socialità tra i giovani.
Ma il dato preoccupante è che l’11% del campione dichiara di aver già avuto un’esperienza di gioco d’azzardo on-line (da solo o con amici) e la percentuale sale al 13% tra i maschi A questo si aggiunge che il 21% pensa comunque di avere, prima o poi, un’esperienza di questo tipo e un ulteriore 19% non si esprime né per il sì, né per il no. Certamente una minoranza, ma molto preoccupante, specie se si considera che l’accesso ai cosiddetti casinò on-line dovrebbe essere rigorosamente vietata ai minori .

Commenta su Facebook