La notte più lunga dell’anno concede il bis al Casinò di Campione d’Italia, dove oltre a San Silvestro il brindisi allo scoccare della mezzanotte è di rito anche il 13 di gennaio, in occasione del Capodanno Ortodosso.

Protagonista la comunità russa di Lombardia e Canton Ticino che ormai da alcuni anni ama darsi appuntamento sul Ceresio, per scambiarsi i doni portati la Snegurochka, la nipote di Papà Inverno che lo aiuta a distribuire i doni. Una festa da mille e una notte quella che si svolge al nono piano della casa da gioco, nel Salone delle Feste dove si volgerà una cena esclusiva per 450 ospiti. Ospite d’onore la soprano russa Olga Romanko, consacrata da una carriera da protagonista sui più importanti palcoscenici del mondo duettando con tenori del calibro di Placido Domingo. Ad accompagnarla l’orchestra “Opera Viva”, diretta dal maestro Andrea Cupia, con la partecipazione del celebre violoncellista Maxim Beitan.

A stupire gli ospiti del Casinò le coreografie ideate da Fabrizio Arigoni e portate in scena dai ballerini del “Paris Show Bizz”, con il palcoscenico del Salone delle Feste che nel corso della serata si trasformerà anche in una passerella, per la sfilata della nuova collezione di pellicce di Collini Furs.

Alla serata, presentata da Garbo Management, parteciperanno anche altri marchi del lusso come Audemars Piguet e Kessel, i magazine Ticino Welcome e Ozero Como, la fondazione IAC per la cultura.

Un Capodanno memorabile anche per chi non si è stancato di festeggiare la notte di San Silvestro, per informazioni e per prenotare è a disposizione il sito www.russian-newyear.com, parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione “Nuovo Fiore in Africa” che si occupa della realizzazione e costruzione di scuole in Etiopia, Sud Sudan, Gabon e Congo.

Commenta su Facebook