Dalla mancata partecipazione al Mondiale allo spettro della retrocessione: la Nazionale italiana continua la sua via crucis e domenica a Chorzow è attesa all’ultimo appello per evitare di ritrovarsi in Lega B nella prossima edizione della Nations League.

Obiettivo minimo, evitare la sconfitta che decreterebbe il declassamento, rendendo praticamente inutile l’incontro con il Portogallo del 17 novembre. La vittoria vorrebbe dire “salvezza” e consentirebbe di ambire ancora al primo posto nel girone. I trader di Stanleybet.it accordano un moderato favore alle chance azzurre, collocando il «2» a 2,55, quota di poco inferiore al successo della Polonia, dato a 2,80. Un altro pareggio, dopo quello ottenuto con i polacchi un mese fa, terrebbe in bilico gli azzurri e nella betting list è un’opzione da 3,10.

Entrambi le nazionali hanno un feeling piuttosto scarso con la vittoria: per la Polonia il successo con il Giappone agli ultimi Mondiali è l’unica soddisfazione nell’arco di sei match, nei quali ha rimediato per il resto tre sconfitte e due pareggi. L’Italia ha messo insieme tre pareggi e due sconfitte nelle ultime cinque, segnando in tutto quattro reti e mai più di una a partita. Stanleybet.it prevede una gara da Under, a 1,60, mentre l’Over sale fino a 2,20.

Tra gli altri gironi della Lega A spicca Olanda-Germania, in programma domani ad Amsterdam. Partita di grande tradizione, ma senza precedenti recenti. Le due nazionali si sono incontrate l’ultima volta in amichevole nel novembre 2012, finì 0-0. Entrambe hanno giocato in Nations League solo una partita, con la Francia: pareggio per la Germania, sconfitta per l’Olanda, che quindi con un nuovo passo falso si candiderebbe alla retrocessione. Il pronostico Stanleybet.it si orienta sul «2» tedesco, in elenco a 2,05, con il pareggio a 3,45 e la vittoria arancione a 3,30.

Commenta su Facebook