Diciannove vittorie nelle ultime venti uscite sull’erba. Matteo Berrettini (nella foto), dopo la conferma del titolo al Queen’s di Londra, dimostra di essere uno dei miglior interpreti al mondo sulla superficie veloce. Il tennista azzurro così, dopo Stoccarda, ha portato a casa anche il torneo britannico realizzando un’impresa che, nell’Era Open del tennis, è riuscita solo a sette giocatori: McEnroe, Connors, Becker, Lendl, Hewitt, Roddck e Murray. Da notare come tutti questi campioni abbiano raggiunto la prima posizione nel ranking ATP. Matteo, inutile nasconderlo, punta dritto verso il bersaglio grosso che si chiama Wimbledon dove lo scorso anno venne sconfitto in quattro set da Novak Djokovic.

Neanche a dirlo, l’uomo da battere è il campione in carica Novak Djokovic. Il tennista serbo, sui prati inglesi, non perde dal 2017 quando un infortunio lo bloccò nei quarti di finale contro Berdych. Da quel momento Nole ha inanellato tre successi consecutivi a Wimbledon, sui sei complessivi, e punta a confermarsi per la quarta volta consecutiva. Il poker consecutivo sull’erba inglese, opzione in quota a 1,85, è riuscito solo a tre fenomeni come Bjorn Borg, Pete Sampras e Roger Federer. Lo svedese e lo svizzero arrivarono addirittura a 5 trionfi in fila.

Berrettini, secondo gli esperti Sisal, è il secondo grande favorito del torneo tanto che un suo successo è offerto a 6,00. L’azzurro riporterebbe uno slam in Italia 46 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta al Roland Garros.

Appaiato in quota a Berrettini, come antagonista di Djokovic, c’è Carlos Alcaraz. L’iberico non è mai andato oltre i quarti di finale in una prova del Grande Slam e cerca di spezzare il tabù proprio su un terreno a lui poco congeniale. L’attuale numero 7 del mondo, in caso di successo, diventerebbe il terzo spagnolo, dopo Manolo Santana e Rafa Nadal, a conquistare Wimbledon.

Il mancino di Manacor, vincitore agli Australian Open e al Roland Garros, culla il sogno del terzo Slam stagionale sebbene l’impresa non appaia semplice ma Rafa Nadal non è nuovo a miracoli sportivi: il terzo successo all’ All England Lawn Tennis and Croquet Club si gioca a 7,50.

Articolo precedenteMargherita di Savoia (BT), il gestore di un lido: “Ecco perchè ho deciso di togliere il calciobalilla dal mio stabilimento”
Articolo successivoNOVOMATIC ospita il III Summit internazionale di marketing e comunicazione