Nerazzurri nettamente favoriti al Tardini. Il successo emiliano è un’impresa da 9,40. I rossoneri, tornati al successo contro la Roma, rischiano di più nel match casalingo con i friulani

Non c’è mai stato in questa stagione un momento migliore per l’Inter, che guida la classifica di Serie A forte degli ultimi grandi risultati (sono cinque le vittorie consecutive in campionato). Non sorprende, quindi, che i nerazzurri giovedì prossimo si presentino al Tardini da favoritissimi, nel turno infrasettimanale di Serie A. Secondo le quote Stanleybet.it, il successo nerazzurro è l’esito più probabile a 1,30, mentre per il Parma, che nel 2020 non trova i tre punti da fine novembre, il «2» è un miraggio da 9,40. Molto alta anche la quota del pareggio, a 5,40. Per gli emiliani, l’unico dato positivo recente è la migliore confidenza con la rete (5 nelle ultime tre partite). Un rendimento che può giustificare l’opzione Goal (entrambe le squadre a segno), posta a 1,90, anche se il pronostico pende sul No Goal a 1,81.

Il Milan, pur reduce dal confortante successo con la Roma, suscita previsioni meno ottimistiche rispetto ai cugini, anche per una situazione infortuni divenuta allarmante. I rossoneri nel match casalingo di mercoledì contro l’Udinese partono avanti, ma la quota dell’«1» non è bassissima, 1,80. Il successo esterno dei friulani, tornati ai tre punti contro la Fiorentina, si gioca a 4,30, mentre il pari è dato a 3,65. Nelle ultime settimane la porta del Milan si è rivelata tutt’altro che inespugnabile: i rossoneri subiscono gol da cinque incontri di fila (Europa League compresa). Ecco perché anche l’Over non è da escludere ed è dato a 1,73, con l’under meno probabile a 1,99.

La Juventus non può più permettersi passi falsi e nell’anticipo di domani contro lo Spezia all’Allianz Stadium non ha altro risultato possibile che un successo. Basso, a 1,22, il segno «1» che consentirebbe alla squadra di Pirlo di non perdere definitivamente il treno delle milanesi. I liguri arrivano a Torino consapevoli che strappare punti ai campioni in carica avrebbe il valore dell’impresa, come quella compiuta poche settimane fa contro il Milan. Il «2» però si alza fino a 12 e anche la «X» è un risultato più che difficile, a 6,40.

La leggera flessione della Roma nel mese di febbraio incide anche sulle quote del match esterno contro la Fiorentina. I giallorossi, che hanno perso il quarto posto in classifica a favore dell’Atalanta, rimangono avanti, ma il successo al Franchi è dato a quota piuttosto elevata, 2,05. Una vittoria dei padroni di casa (4 soli punti nelle ultime 5 partite) è offerta a 3,55, poco meno del pari, quotato 3,45.