Dopo il pareggio in rimonta con la Bosnia, l’Italia affronta l’Olanda nella seconda giornata di Nations League. L’impegno, sulla carta, è il più impegnativo: gli Orange, finalisti della scorsa edizione, sono gli avversari più temibili del girone e contro la Polonia hanno fatto bottino pieno portandosi già al primo posto.

Gli Azzurri non possono permettersi altri passi falsi ma, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, non sarà facile prevalere sugli olandesi: gli Orange partono infatti favoriti, a 2.35, il successo della squadra di Mancini è a 3.25, mentre il pareggio si gioca a 3.20. Indecisi gli scommettitori, il 45% ha scelto la vittoria olandese, il 35% quella italiana. Cambiamenti in vista nella formazione rispetto al match con la Bosnia: dopo la panchina a favore di Belotti, stavolta tocca alla Scarpa d’oro Ciro Immobile guidare l’attacco azzurro e la sua rete è proposta a 3.00, alla stessa quota uno degli uomini più pericolosi degli Orange, Depay, ma occhio anche Babel che con l’Italia dovrebbe partire titolare e la cui rete vale 4.00. A 4.50 sia il gol di Chiesa che quello di Insigne.

In campo anche le avversarie del Girone A dell’Italia, Bosnia e Polonia. Il match è in grande equilibrio a osservare le quote, la Bosnia parte leggermente favorita, a 2.65, la Polonia però, orfana di Lewandowski, dovrà evitare la seconda sconfitta per non sprofondare in ultima posizione, il successo polacco è a 2.70, a 3.15 il pareggio. Gli scommettitori si schierano con la Polonia, il 40% ha scelto il segno 2 nel match, la Bosnia ha raccolto il 30% delle preferenze.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.