Bella, volitiva e offensiva la Nazionale di Mancini. Ma non fa gol, il che non è proprio un dettaglio. L’amichevole di domani a Genk contro gli Stati Uniti potrebbe rompere il sortilegio, anche perché gli avversari non sembrano proprio impenetrabili, con otto gol incassati nelle ultime tre amichevoli, nelle quali sono usciti battuti da Colombia (4-2) e Inghilterra (3-0) raggiungendo il pareggio solo con il Perù (1-1).

Ampio il gap nelle quote sull’«1X2», con gli azzurri nettamente favoriti a 1,55, il pareggio a 3,90 e la vittoria Usa a 5,50. Quanto alla caccia al gol, i trader Stanleybet.it sondano l’attacco sperimentale progettato da Mancini e individuano il bomber più caldo in Leonardo Pavoletti, che probabilmente entrerà a gara in corso. Un gol dell’attaccante del Cagliari è a 2,25, quota di un soffio più bassa rispetto a quella di Kevin Lasagna, dato a 2,50. Segue, a 3,00, Berardi, che potrebbe partire dall’inizio come esterno destro. Tra gli americani, occhio al diciottenne Joshua Sargent, che gioca nella squadra B del Werder Brema ed è andato in gol contro il Perù. La sua rete agli azzurri è un’ipotesi da 4,50.

Nelle otto partite della gestione Mancini soltanto una volta, nel debutto in amichevole contro l’Arabia Saudita, la Nazionale ha segnato almeno due reti. Nelle successive sette uscite, i gol sono stati complessivamente sei. Sono sei di fila anche gli Under, un esito che su Stanleybet.it resta leggermente favorito anche contro gli statunitensi, a 1,75, mentre l’Over è a 1,95.

Commenta su Facebook