Print Friendly, PDF & Email

Il fascino del fantacalcio, la rapidità del web, il conforto oggettivo della statistica. Competenza e intuito nettamente prevalenti rispetto alla fortuna: è il mix che anima il Fantak1ng, l’ultima novità SNAITECH, lanciata in anteprima a Rimini in occasione di Enada Primavera e ora online su snai.it sotto la voce “fantasy”.

Giocare è semplice: ogni giorno, nello spazio dedicato al Fantak1ng appariranno dei tornei, con buy-in di varia entità (ci saranno anche i freeroll, con iscrizione gratuita). Ci si iscrive, si compone la propria squadra, si attende il risultato finale. Il montepremi si accumula in base al numero di iscritti, ma in alcuni casi è garantito a prescindere dalle iscrizioni. Ogni elemento di una squadra raggiunge un punteggio in base a parametri statistici oggettivi: eventi positivi (gol, assist, tiri in porta, minuti giocati, falli subiti) e negativi (ammonizioni, espulsioni, rigori sbagliati, falli commessi). Il risultato di squadra è formato dalla somma dei punteggi individuali e il team con lo score maggiore si aggiudica la vittoria.

La base “reale” di ogni torneo è costituita da alcune tra le manifestazioni calcistiche più popolari: Serie A, Coppa Italia, Premier League, Champions ed Europa League. Ma attenzione: Fantak1ing è anche basket, con tornei basati sulla Serie A italiana e sull’Nba. Il gioco, per ora, è concepito nella modalità “daily”, si struttura cioè su una sola giornata.

Per celebrare il lancio, domenica 2 aprile si svolgerà il freeroll Welcome Fantak1ng, con un montepremi di 5000 euro in bonus.

Novità nella novità, il giocatore SNAI potrà creare un proprio torneo, in modalità pubblica (aperta a tutti) o privata. Nel secondo caso, l’iscrizione viene limitata solo alla propria cerchia di amici, attraverso l’inserimento di una password.

Ad aumentare il tasso emozionale, Fantak1ing si apre anche alle suggestioni del live: tutti i partecipanti potranno seguire la classifica provvisoria della loro squadra minuto per minuto, sia al computer che tramite smartphone.

Commenta su Facebook