“Massima solidarietà ad Elisabetta Bozzarelli (Pd), attaccata e minacciata perché promotrice e prima firmataria di una mozione nel consiglio Comunale di Trento. Mozione che chiedeva la moratoria sulla apertura delle sale da gioco, dopo la chiusura forzata nelle fasi acute della pandemia e che ha ottenuto l’unanimità dei voti”. Lo ha detto Claudio Bassetti, Presidente CNCA Trentino Alto Adige.

E ancora: “Riteniamo che la strategia di prevenzione passi necessariamente attraverso l’applicazione del distanziamento. Questa scelta, voluta dal legislatore provinciale, (unanimità dei consiglieri provinciali al tempo della votazione della legge provinciale n.13/2015) è stata lungimirante. Richiede ora una sua applicazione. Senza ulteriori proroghe. E’ qui la dimensione politica del problema. Una politica che deve farsene carico e dare risposte coerenti all’interesse pubblico”.