Nuova ordinanza a Sacile (PN) che disciplina gli orari di utilizzo e funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro di sale giochi e altre tipologie di esercizi.

Con l’ordinanza è stabilito quanto segue: “1. nel territorio del Comune di Sacile ed in applicazione della L.R. 1/2014 modificata dalla L.R. 26/2017 e della delibera del Consiglio Comunale n. 17 del 02.03.2020 (esecutiva) gli orari di funzionamento degli apparecchi automatici da gioco con vincita di denaro di cui all’art. 110 comma 6 lettere a) e b) del TULPS collocati all’interno di esercizi commerciali ex art. 86 (bar, ristoranti, alberghi, sale giochi..) o ex art. 88 del TULPS (agenzie di scommesse, sale bingo) o in esercizi commerciali, tabaccherie, saranno i seguenti:

• Sale giochi o sale VTL autorizzate ex art. 86 e 88 TULPS dalle ore 08.00 alle ore
12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 24.00 tutti i giorni, festivi compresi;

• Altre tipologie di esercizi: autorizzati ex art. 86 del TULPS – Bar, Ristoranti, Alberghi, Rivendite Tabacchi, esercizi commerciali, rivendite lotto – o Esercizi autorizzati ex art.88 del TULPS – agenzie scommesse, negozi di gioco, sale bingo, dalle ore 08.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 tutti i giorni, festivi compresi.

Gli stessi apparecchi, nelle ore di “non funzionamento” devono essere spenti tramite l’apposito interruttore elettrico di ogni singolo apparecchio.

2. i siti sensibili, oltre a quelli previsti dalla L.R. 1/2014 successivamente integrata dalla L.R. 26/2017, a seguito anche della delibera del Consiglio Comunale n. 17 del 02.03.2020 vengono integrati come segue:

a) Uffici Postali

b) Centri Commerciali

c) Asili nido pubblici e privati

d) Caserme

e) Parchi pubblici

Fatta salva l’applicazione di altre disposizioni di legge, nonché delle previsioni del codice penale, la violazione alle disposizioni previste dalla presente ordinanza comporta la sanzione amministrativa pecuniaria di un minimo di euro 500,00 ad un massimo di euro 3.000,00 ai sensi del combinato disposto dell’articolo 7 bis del Decreto Legislativo 18.08.2000 n.267 e dell’art.7 della Legge Regionale 12.02.2003 n.4, con l’applicazione dei principi della Legge Regionale 17.01.1984 n.1. Qualora venga commessa la stessa violazione per due volte in un anno solare, anche se si è preceduto al pagamento in misura ridotta della sanzione pecuniaria, si applicherà la sanzione della sospensione dell’attività delle sale giochi autorizzate ex art.86 TULPS, ovvero la sospensione dell’attività di bar, ristoranti, alberghi, rivendite tabacchi. Esercizi commerciali, ricevitorie lotto o ex art.88 TULPS quali agenzie di scommesse, negozi di gioco, negozi debiti esclusivamente al gioco ecc.; da un minimo di giorni 15 ad un massimo di 30 giorni”.

L’assessore alle Attività produttive, Roberta Lot, ha spiegato: “Con la seguente ordinanza, che avrà decorrenza dal 3 agosto 2020, l’Amministrazione comunale di Sacile (PN) vuole ribadire il proprio impegno contro il gioco d’azzardo. L’obiettivo è di individuare gli strumenti più adeguati per salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini e in particolare dei soggetti più vulnerabili”.

Scarica l’ordinanza qui