Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Aperto il bando comunale per la gestione della Cittadella dei Ragazzi nell’ex Ostello del parco Cittadella. Il valore totale della concessione è di 2,8 milioni di euro e il contratto sarà di 8 anni. Le offerte devono essere consegnate entro il 15 settembre. Il gestore dovrà corrispondere a Parma Infrastrutture, attuale concessionario, un canone d’affitto pari a 26.400 euro annui.

L’immobile è stato riqualificato nel piano terra: 700 mq in cui sorgeranno laboratori per i ragazzi e scuole, sala lettura, uno spazio espositivo, un punto ristoro e una caffetteria, che aveva fatto molto discutere alcuni residenti e frequentatori della zona perché comporterà la chiusura del chioschetto già presente nel parco.

Il Comune stanzierà 440mila euro come corrispettivo totale che sarà versato all’affidatario per il servizio pubblico svolto in riferimento alle attività principali per bambini e genitori e per i laboratori. Il Comune ha stabilito che si potranno presentare proposte solo da parte di imprese con fatturato annuo superiore ai 300 mila euro. Oppure soggetti in grado di documentare la stessa capacità economica.

“L’obiettivo è la riqualificazione sociale ed educativa di uno spazio comunitario, – scrive l’ente nel disciplinare del bando di gara – la valorizzazione della dimensione creativa e artistica delle persone, la promozione di temi quali cooperazione e volontariato.

All’interno dei locali sorgerà una zona laboratori ad accesso gratuito, destinato alle attività post scolastiche, nella fascia oraria 16-19 caratterizzata da occasioni strutturate per bambini e genitori dedicate al gioco e all’apprendimento con laboratori ludico-ricreativi per famiglie gestiti da operatori qualificati”. Si terranno anche iniziative rivolte alle scuole e associazioni, mostre, percorsi pluridisciplinari basati sul gioco. “Per garantire lo svolgimento potrà essere previsto il pagamento di una quota, individuale o di gruppo”. Ospitate anche iniziative culturali legate alla lettura e narrazione ma anche ambiente e alimentazione. Si potranno svolgere feste di compleanno od organizzare feste. All’interno non potranno essere venduti alcolici o tabacco ne tantomeno essere presenti slot machine essendo una struttura pensata per le famiglie.

E’ prevista per il triennio 2017-2019 una spesa di 170mila euro già prenotata a bilancio da versare al concessionario. Per l’arco 2020-2022 i fondi ammonteranno a poco più di 156mila euro, mentre dal 2023 al 2025 a circa 113mila euro.

Commenta su Facebook