Print Friendly, PDF & Email

L’assemblea elettiva della Federazione italiana gioco calcio (Figc) ha nominato presidente Gabriele Gravina, da poco dimessosi dalla presidenza della Lega Pro. Dopo 9 mesi di commissariamento e 11 dalle dimissioni di Tavecchio, il Calcio Italiano ha di nuovo un numero uno regolarmente eletto e al primo scrutinio. Veramente denso il programma che Gravina si è dato. Tra gli obiettivi messi nero su bianco dal neo presidente  anche l’avvio di un dialogo con il Governo sull’articolo 9 del decreto Dignità che vieta le pubblicità delle concessionarie di gioco. Una priorità per il presidente perché la ricaduta economica sul sistema calcio non sarà lieve.

Commenta su Facebook