I dipendenti delle imprese che operano nella gestione di apparecchi da intrattenimento a vincita e che pertanto sono iscritti nel registro degli operatori del gioco, dovranno possedere i requisiti di buona condotta previsti per il rilascio dellla licenza ex art.88 del Tulps.

E’ quanto prevede un emendamento al dl Fiscale presentato da alcuni deputati di Italia Viva in Commissione Finanze.

La verifica preventiva della assuzione della sussistenza dei requisiti dovrà essere eseguita su richiesata degli interessanti.

Proposta simile è stata formultata anche da esponenti di Forza Italia e di Fratelli d’Italia con emendamenti diversi.