Emergenza Coronavirus Stop a qualsiasi attività di raccolta di gioco, attraverso slot o scommesse, anche nelle attività per cui è ancora consentita l’aperture, come nel caso delle tabaccherie. Lo prevede una ordinanza firmata oggi dal governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Con una nuova ordinanza del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, diventano ancora più stringenti le norme per il contenimento del nuovo coronavirus in Campania. In osservanza del decreto del presidente del consiglio Giuseppe Conte, il governatore campano ha deciso di specificare quali siano le disposizioni da adottare nella regione. Novità importanti su parchi e impianti sportivi.

Con decorrenza immediata e fino al 25 marzo 2020. su tutto il territorio della regione Campania si osservano le seguenti disposizioni: Sono vietate le attivita’ dei servizi di ristorazione. fra cui bar, pub, ristoranti. gelaterie, pasticcerie. I relativi esercizi sono temporaneamente chiusi, fino alla data 25 marzo 2020; I supermercati e gli altri esercizi di vendita di beni di prima necessità —che restano aperti – sono legittimati ad effettuare consegne a domicilio soltanto di prodotti confezionati e da parte di personale protetto con appositi DPI.

Gli esercizi nei cui locali, nei periodi ordinari, si svolgono attività miste (ad es., bar, tabacchi, sala giochi), sono autorizzati a svolgere esclusivamente le attività consentite dal DPCM 11 marzo 2020, come integrato dalle presenti disposizioni, ed hanno l’obbligo di sospensione immediata delle attività vietate, quali bar, video-giochi, scommesse.

Di seguito il testo dell’ORDINANZA