“Andrebbero acquisiti elementi volti a confermare che le spese di missione per la partecipazione al “Comitato di follow-up” potranno essere sostenute nell’ambito degli attuali stanziamenti di bilancio. Tra tali elementi andrebbero indicati il numero dei rappresentanti che parteciperanno alle riunioni del Comitato e la presumibile frequenza annua delle riunioni. Andrebbe altresì confermata la possibilità per l’Agenzia delle dogane e dei monopoli di esercitare i compiti di Autorità per la regolazione delle scommesse utilizzando le risorse già ad essa assegnate, nonché una conferma circa la sostenibilità degli impegni riguardanti la cooperazione internazionale tra gli Stati a fini investigativi e processuali in conformità agli strumenti nazionali e internazionali vigenti, ai sensi dell’art. 26 della Convenzione”.

E’ quanto chiede il Servizio Bilancio nel documento di analisi degli effetti finanziari riguardanti il ddl di ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla manipolazione di competizioni sportive.