Argentina. Le persone giuridiche possono contribuire al finanziamento delle campagne elettorali ma non le persone o le società che operano nel settore dei giochi d’azzardo.

La Camera dei Deputati dell’Argentina ha approvato  con 147 voti favorevoli e 69 contrari una legge che consente il contributo di persone giuridiche alle campagne elettorali dei partiti politici.

“La legge che regola il finanziamento dei partiti politici è stata approvata in generale”, ha riferito la Camera bassa in una nota.

La nuova legge riforma la legislazione 26.215 sul finanziamento dei partiti politici emanata nel 2007, in particolare l’articolo 44 bis.

Oltre ad autorizzare il finanziamento delle imprese nelle campagne elettorali, la legislazione richiede anche che i contributi vengano versati, sia attraverso un trasferimento o un deposito, al fine di garantire la tracciabilità del denaro.

Come le precedenti normative, la legge vigente proibisce le donazioni anonime o da entità nazionali, provinciali o municipali centralizzate o decentralizzate.

Non ammette contributi da parte di fornitori di servizi o lavori pubblici o fornitori dello Stato o di società o soggetti che operano nel settore del gioco d’azzardo.