slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Il nuovo testo del Regolamento anti-GAP è stato ‘stravolto’ dalla Giunta”. Inizia così Daniela Diomedi, Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle di Ancona, il suo attacco nei confronti dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Valeria Mancinelli.

“La Giunta -aggiunge la Diomedi- ha ceduto su tutti i fronti limitandosi ad applicare quello che la pasticciata legge regionale prevede rinunciando ad ogni sua facoltà per rendere più efficace il contrasto al GAP. Spariscono, nel nuovo testo del regolamento, le limitazioni quanto agli orari ed alle distanze dai luoghi sensibili ma permangono le approssimazioni e i lapsus già rilevati ed oggetto di 9 emendamenti depositati dal M5S di Ancona: per la Giunta le sale gioco continuano ad essere chiamati “centri di intrattenimento” e, si legge, che l’obiettivo del Regolamento sarebbe quello di garantire con certe modalità la diffusione del gioco lecito”.

“Il nuovo testo è stato concordato esclusivamente con gli imprenditori del gioco. Nessuna interlocuzione con gli operatori del Serd né con i Consiglieri delle IV commissione che, pure, avevano dato piena disponibilità alla collaborazione ed al confronto. Non vogliono capire -conclude l’esponente pentastellato- che il gioco d’azzardo (lecito o no) cagiona danni gravissimi alle persone e nuoce all’economia”.

Commenta su Facebook