abruzzo

“Consideriamo importante il profilo educativo della proposta di legge di Fratelli d’Italia sulle dipendenze patologiche, un aspetto non di poco conto utile soprattutto per i nostri coetanei, spesso ingenui fruitori di sostanze mortali”.

Così commentano Fabio Roscani e Roberto Miscia, rispettivamente presidente nazionale e regionale di Gioventù Nazionale, all’indomani della presentazione del testo di legge su “Interventi per la prevenzione ed il trattamento delle dipendenze patologiche in Abruzzo”.

“Una legge fortemente sostenuta da Gioventù Nazionale, formazione giovanile del partito di Giorgia Meloni – dichiarano – ed abbiamo appreso con grande entusiasmo l’iniziativa anche e soprattutto alla luce del forte allarme sociale sulle dipendenze in Abruzzo, situazione che ha portato la nostra regione a scalare le classifiche nazionali per il gioco d’azzardo e per l’uso di alcol e droghe. Ribadiamo con forza il concetto per cui non esistono droghe leggere o pesanti, esistono le droghe, pericolose e generatrici di dipendenze tutte allo stesso modo. In quest’ottica – sottolineano Roscani e Miscia – siamo particolarmente contenti che la proposta neghi la commercializzazione della cannabis sativa per uso ricreativo, anche con un basso contenuto di THC. Con la vita dei giovani non si scherza – concludono – ed apprezziamo questo lungimirante sforzo dell’amministrazione Marsilio”.