poker

I giocatori di poker online dei Paesi Bassi possono stare tranquilli, almeno per il momento, visto che un tribunale ha stabilito che levincite non sono soggette alle tasse locali.

In una sentenza emessa il 31 dicembre la Corte d’appello di Den Bosch ha stabilito che l’ufficio delle imposte olandese (Belastingdienst) non aveva alcun diritto di tassare le vincite dei giocatori locali conseguite su un sito .eu con licenza Malta.

Il caso ha origine con la richiesta del Belastingdienst ad alcuni giocatori di poker olandesi di pagare il 29% di tasse sulle loro vincite su PokerStars. L’avvocato Pepjin le Heux, che ha rappresentato circa 100 giocatori nel caso, ha detto ai media olandesi che alcuni dei coinvolti arrivavano a dover pagare oltre 500.000 euro.

Secondo le regole dell’Unione Europea, le vincite al gioco d’azzardo derivate dagli stati membri dell’UE sono esenti da tassazione, ma Belastingdienst ha affermato che la società madre di PokerStars Rational Group era basata sull’Isola di Man, che si trova al di fuori dell’UE. I giocatori olandesi hanno replicato che il sito PokerStars.eu su cui giocavano era basato a Malta e quindi qualificato per l’esenzione.

Commenta su Facebook