iGB Live! 2022 ha riscritto i libri di storia attirando un record di 5.022 professionisti del settore alla RAI di Amsterdam. La cifra rappresenta un aumento del 7% rispetto al precedente best of 4.694 fissato nel 2019 e un aumento del 31% rispetto al 2021 quando iGB Live! è stato il primo grande evento di gioco di persona ad aprire post-Covid.

Riflettendo sulla partecipazione, il Portfolio Director Naomi Barton (nella foto) ha dichiarato: “Naturalmente non si tratta solo di numeri: la vera misura del successo sarà evidenziata nella ricerca post-fiera che conduciamo sia con i visitatori che con gli espositori e nei net promoter score risultanti che rappresentano la volontà dei partecipanti di raccomandare l’evento alla loro rete. Tuttavia, attirare più partecipanti al Day 1 che in entrambi i giorni dell’edizione 2019 da record di iGB Live! è un risultato straordinario e di cui l’intero team dovrebbe essere orgoglioso.

È chiaro che il nostro investimento nel marketing e nella comunicazione è riuscito a raggiungere un nuovo pubblico con il 32% che partecipa a iGB Live! per la prima volta, il 12% rappresenta le start-up e l’8% i nuovi giocatori con il 26% che opera negli Stati Uniti”.

Scomponendo le parti componenti dell’esperienza iGB Live! Barton ha spiegato: “La nostra strategia è fornire uno show floor che rappresenti l’intero ecosistema di gioco è sostenuta da opportunità di fare rete con l’industria e generare lead, insieme a un programma ricco di contenuti di apprendimento incentrato sul business e funzionalità di spettacolo pertinenti, si è dimostrata vincente.

Questi sono tempi entusiasmanti per l’iGB Live!, brand che continua a crescere in dimensioni e reputazione. La mia sfida è quella di costruire su questo successo lavorando con i nostri stakeholder per continuare a offrire un’esperienza eccezionale ai visitatori e un valore aggiunto per i nostri espositori”.

L’edizione 2022 di iGB Live! ha visto la partecipazione di 190 sponsor ed espositori che hanno occupato 4.500 mq, aree dedicate alle slot online e al fenomeno degli eSport, un programma di conferenze di 46 relatori e due Masterclass di approfondimento.

Articolo precedenteLo stadio RCDE dell’Espanyol ospiterà l’SBC Football Championship 2022
Articolo successivoDonne in Gioco al Consiglio Regionale del Lazio: ’’No a retroattività norme, a rischio chiusura 1.000 imprese del comparto’’