(Jamma) – “A seguito del comunicato ufficiale pubblicato in data odierna da ADM – scrivono dalla società di Malta Easyworld – relativamente alla decadenza della concessione Easy World, la Compagnia intende precisare che la problematica relativa al mancato pagamento dei canoni di gestione del 2016 è strettamente legata alla mancanza di risposte da parte di ADM, che nonostante svariate interpellanze nelle quali è stato più volte chiesto (sin dai primi giorni del mese di Gennaio) un IBAN per l’invio dei pagamenti non ha dato un riscontro ufficiale”.

“Si rammenta, infatti, – prosegue la nota – che la Società Easyworld non risiede in Italia e quindi è impossibilitata al pagamento tramite F24.

Easyworld tiene a sottolineare che per l’anno 2016, ha pagato oltre 2 milioni di euro di tasse e che intende onorare, come ha già fatto, le eventuali pendenze con lo Stato Italiano, appena avrà ricevuto una risposta Ufficiale dai Monopoli riguardo la corretta procedura di pagamento per un operatore estero.

La società si è già adoperata per bloccare la procedura di decadenza della titolarità della raccolta scommesse, sicura di trovare con ADM una collaborazione attiva, che consenta di continuare il percorso lavorativo intrapreso con l’adesione al procedimento di regolarizzazione fiscale”.

Commenta su Facebook