Dal primo di dicembre in Italia si gioca alla lotteria degli scontrini. La conosciamo per davvero? Cosa è? Tutti ne parlano ma poi sarà sicuramente operativa ed interessante o sarà un altro tentativo del Governo con quella bizzarra idea del bonus Vacanze. Noi che di giochi scriviamo tutti i giorni non potevamo esimerci dal parlare di questa lotteria nazionale completamente differente da star vegas bonus ed altri giochi ma nello spirito, in un certo qual senso, molto simile.

Lotteria degli scontrini: lo start è per gennaio

Gli italiani sono curiosi e amano i giochi, lo sappiamo, immaginiamo che la lotteria degli scontrini avrà un enorme successo. In ogni caso è bene sapere ciò che succede. Dal 1 di dicembre ci si può registrare al sito del Governo. Una volta conclusa la registrazione si ottiene il codice lotteria, che un pò come tanti altri codici di cui siamo abituati a parlare è simile al codice fiscale, ovvero alfanumerico. Questo codice va conservato in formato digitale e si deve presentare in cassa a ogni pagamento con carte e bancomat per partecipare alle estrazioni.

Al curioso gioco governativo si partecipa da gennaio 2021.

Lotteria degli scontrini lo scopo

La lotteria degli scontrini è un nuovo gioco a premi, questa volta, completamente governativo. E’ stato studiato con scopi educativi e fini contro evasione fiscale, dunque è qualcosa di particolarmente interessante sotto tutti i punti di vista. Possono partecipare solo i cittadini italiani residenti che acquistano qualcosa che costi più di un euro e che, ovviamente, paghino in modo digitale.  L’inizio della lotteria – previsto originariamente al 1° luglio 2020 – è stato differito dal decreto Rilancio (decreto legge n. 34/2020) al 1° gennaio 2021. Le vincite sono esenti da tasse ma non solo: lo scopo è iniziare ad insegnare agli italiani che, l’evasione fiscale, se si riduce porta solo profitti!

Ogni euro speso, da quanto leggiamo, dà la possibilità di diventare 1000 euro, ma è fondamentale ricordarsi di dare il proprio codice prima dell’emissione dello scontrino. Da alcune indiscrezioni sembrerebbe che oltre agli acquisti in moneta digitale (bancomat, postamat, carta di credito o di debito) siamo valevoli anche quelli in contanti.  Sebbene il legislatore non parli di conservare scontrini, il consiglio di noi, che da anni conosciamo il mondo dei giochi, è quello di conservare gli scontrini in ogni caso. Conviene averli e, utilizzarli, come garanzia.

Lotteria degli scontrini: ed il fisco diventa umano

L’Italia è uno dei Paesi d’Europa dove l’evasione fiscale è tra le più alte, per questo motivo lo Stato ha deciso di puntare tutto sull’aspetto ludico dell’educazione. La lotteria, in questo caso benefica è una forma molto curiosa di rendere il fisco a portata di cittadino un pò come l’opzione cashback studiata per chi invece acquisterà solo in digitale.